IN TRENO CON FIDO

Salve cari lettori, treno by flickr

Sta arrivando l’estate e con essa anche la voglia di viaggiare con il proprio cane.

In un  precedente articolo abbiamo illustrato le norme per il trasporto in auto. Il Cane in Macchina

Ora invece ci occuperemo dei trasporti pubblici; in particolare tratteremo il viaggio su rotaie.

Trenitalia distingue tra cani piccoli e cani di tutte le altre taglie ( tutti quelli che non entrano nel trasportino citato qui sotto).

Permette di portare a bordo un animale per passeggiero in un trasportino ( box da viaggio) di 70x30x50 cm (70x50x50 per le tratte internazionali) e vi deve rimanere per tutto il tempo del viaggio.

I cani di tutte le altre taglie sono ammessi sé hanno guinzaglio e museruola.

Per tutti i cani è doveroso avere il certificato d’iscrizione all’anagrafe canina e il libretto sanitario (o, per i cittadini stranieri, del passaporto canino in sostituzione di entrambi i documenti), che devono essere esibiti ad ogni richiesta del personale di bordo.

In nessun caso gli animali ammessi nelle carrozze possono occupare posti destinati ai viaggiatori e qualora gli rechino disturbo l’accompagnatore dell’animale, su indicazione del personale del treno, è tenuto ad occupare un altro posto eventualmente disponibile o a scendere dal treno.

Il nostro amico non può viaggiare se ha una malattia trasmissibile all’uomo (in linguaggio medico si definiscono con il termine zoonosi come ad esempio Rabbia o Leshmania).

Se il trasporto dell’animale non rispetta le condizioni previste (per esempio se il cane è sprovvisto di museruola o guinzaglio) o le dimensioni del box superano quelle ammesse, il viaggiatore è soggetto ad una multa e dovrà scendere alla prima fermata.

Nel caso di viaggi internazionali è bene informarsi preventivamente sui documenti richiesti dalla nazione di arrivo e le vaccinazioni da fare per potervi accedere.

Con Italo invece possiamo portare con noi cani che pesano massimo 10 kg e messi in un box che dovrà essere riposto nelle nostre immediate vicinanze.

I Cani non possono viaggiare se affetti da una malattia trasmissibile all’uomo e/o se i proprietari non hanno con loro il certificato di iscrizione all’anagrafe canina e il libretto sanitario. Nel caso in cui il cane dovesse dare fastidio anche qui verremmo spostati di posto o accompagnati alla prima stazione.

In questo articolo abbiamo voluto fare un riepilogo delle norme minime per viaggiare in treno. Prima di partire informatevi a quale condizione è possibile portare fido con voi nel treno e nella classe da voi scelta.

Annunci

5 thoughts on “IN TRENO CON FIDO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...