Il mio cane fa il seduto, mi basta.

Molto spesso chi ha un cane

crede che educarlo voglia dire fargli imparare una sequenza sterminata di comandi che poi non utilizzerà mai. Non c’è niente di più sbagliato.

Se da un certo punto di vista la fase di addestramento (quella in cui si imparano i comandi) viene fatta in un ambiente con un basso livello di distrazione ed è noiosa: essa servirà per instaurare un certo tipo di comunicazione. Immaginate un attimo di trovarvi in un bar o in un qualsiasi altro esercizio pubblico in cui dobbiate fare la fila e siete in compagnia del vostro peloso. Se avete bisogno di un momento per ordinare qualcosa o per ritirare un oggetto potete metterlo seduto un attimo e lui vi aspetterà li. Una volta sbrigata la commissione continuate a fare la vostra passeggiata.

10410980_682969128466918_8146702805625856579_n

In questo caso il cane capisce che deve stare tranquillo e cosi voi potete fare le vostre cose con tutta calma.

Un altra situazione tipo potrebbe essere quella di una cena in pizzeria con amici o di un aperitivo o ancora una serata in famiglia a casa vostra; in questo caso la pazienza del nostro amico dovrà essere maggiore perciò possiamo usare un altro comando ad esempio il terra. I comandi non devono essere un obbligo ma un divertimento.

CostiaTerra

Queste son solo alcuni dei possibili utilizzi di due dei comandi più conosciuti in ambito cinofilo ma in realtà le loro applicazioni sono infinite. I comandi sono parole che utilizziamo per “parlare” con il nostro cane accui noi diamo un senso; altrimenti rimangono solo degli esercizi stilistici e niente più. Un Corso Base non si ferma solo ai comandi ma permette a cane e propietario di capirsi meglio e di gettare le basi per una profonda e duratura relazione. Spendere tempo con i comandi vuol dire anche migliorare la capacità di concentrazione e di attenzione nei nostri confronti. Infatti Educare secondo il significato del Vocabolario tratto dal latino educere vuol dire “tirare fuori”. Il compito dell’Educazione è Tirare Fuori tutte quelle abilità e doti che permettono al binomio Uomo-Cane di vivere in armonia con il loro ambiente che oggi non è la fredda e inospitale siberia degli Husky o le pendici dell’Etna per il Cirneco ma più semplicemente le nostre città riempite dei rumori della vita frenetica: di persone che ci consegnano la posta e poi scappano e che il fido puo non capirne la motivazione di un comportamento cosi strano. Considerando che i nostri cani vivono molto tempo con noi utilizzarne una piccolissima parte per fargli capire il mondo degli umani è tempo speso bene. Cosa volete che sia un mesetto di educazione rispetto a 10 anni o più di convivenza?

damianotorrettieducatorecinofilo.wodpress.com

 

 

Annunci